Runners

Mariluz Viñas e Daniele Barbone

ben46351

Mariluz Viñas

Nasce a Moca, Repubblica Dominicana nel 1963. Laureata in Marketing nella Repubblica Dominicana.
Ha vissuto e lavorato negli Stati Uniti, Svizzera ed Italia.
Inizia a correre a 44 anni di età nel 2007. Una mattina di ottobre del 2010, vivendo un momento difficile della sua vita decide di correre una 100km nel Deserto per “curare l’anima”.
Qui inizia la sua grande passione per i deserti e l’ultramaratona.
Partecipa a diverse gare per il mondo di 100km come:
• 4 volte la 100km del Sahara, di cui un edizione “Non Stop”;
• 100km del Sahara in Senegal;
• 100km Run Iceland;
• 273 km Grand to Grand nel Grand Canyon (USA) in autosufficienza, ecc.;

“Il deserto mi ha aiutato a fare pace con il mondo e con tutti i miei piccoli o grandi problemi. Mi ha fatto prendere conoscenza del fatto che la vita passa e che una grossa fetta di quello che abbiamo non é indispensabile, ma soprattutto, mi ha aiutato a conoscere me stessa”.

Dal 2014 è l’ideatrice ed organizzatrice della gara internazionale 100km del Caribe Repubblica Dominicana, prima ultramaratona a tappe nei Caraibi.

Nel 2015 decide di correre, per la prima volta per charity e si avventura a fare gli 800km del Camino di Santiago di Compostela in solo 15 giorni a favore dei bambini malati di cancro della Fondazione St. Jude Repubblica Dominicana.
Ormai, le sfide sono parte della sua vita e correre per lei, è la miglior soluzione per imparare a raggiungerle, non importa quanto è difficile o lungo il cammino.
Aprile 2017 affronterà i 250km della Marathon Des Sables a favore dei Bambini disabili della Fondazione Casa de Luz del suo paese natale.

DCIM100GOPRO

Daniele Barbone

45 anni, Italiano, ultramaratoneta, esperto di green economy, scrittore per passione, felice papà di un figlio che adora, una vita piena e tanti impegni. Insomma una persona assolutamente normale.
Nemmeno Daniele ha una storia giovanlie da atleta. Un bel giorno però, in età adulta, ha scoperto la corsa a piedi. Se credete che sia andata come nel film Forrest Gump vi sbagliate di grosso. E’ stata una fatica tremenda. E solo passo dopo passo è riuscito a spostare i suoi limiti. E’ così che ha corso tutte le maratone del circuito World Marathon Majors, tra i primi 300 a completarlo. Insignito del “Six Star Finisher” a riconoscimento di “prestazioni e dedizione eccezionali“.
Per due volte ha completato la 100 Km del Sahara. Edizione del 2014 in Tunisia dove ha corso con Mariluz, ed edizione 2015 nel Sahel in Senegal.
Da alcuni anni si cimenta anche in imprese di podismo considerato “estremo”. In solitaria il Judean Desert nel 2014 ed il Jesus Trail nel 2015 in Israele, nel deserto di Agafay in Marocco nel 2016, la Death Valley negli USA in piena estate ad oltre 45°C temperatura dell’aria e quasi 60°C al suolo nel 2016, sforzo questo considerato al limite per condizioni ostili.
Unisce da sempre la corsa a raccolte fondi benefiche, collabora con Cesvi di cui è anche testimonial. E’ molto richiesto anche per attività di divulgazione per in materia di solidarietà, sport ed ambiente.

Ha scritto per Corbaccio Editore “Runner si diventa”, cura un blog di corsa e di esperienze quotidiane nel quale cerca i continui punti di contatto tra corsa e la vita di tutti i giorni. www.dallufficioaldeserto.it

Partecipa e Dona!

Sostieni Runner De Luz: scopri come donare!

Start typing and press Enter to search